"Awaken, My Love!"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
"Awaken, My Love!"
Artista Childish Gambino
Tipo album Studio
Pubblicazione 2 dicembre 2016
Durata 48:57
Dischi 1
Tracce 11
Genere Rhythm and blues[1]
Soul[2]
Funk[3]
Psychedelic soul[4]
funk psichedelico[5]
Rock psichedelico[6]
Etichetta Glassnote Records
Produttore Ludwig Göransson, Vinylz
Childish Gambino - cronologia
Album precedente
(2013)
Album successivo
Singoli
  1. Me and Your Mama
    Pubblicato: 10 novembre 2016
  2. Redbone
    Pubblicato: 17 novembre 2016

"Awaken, My Love!" è il terzo album in studio del cantante e attore statunitense Donald Glover, pubblicato con il suo pseudonimo Childish Gambino. Il disco è stato pubblicato il 2 dicembre 2016 dalla Glassnote Records.[7] Composto per la maggior parte da brani cantanti piuttosto che rappati, è una fusione di influenze soul, funk e R&B, considerate un coraggioso allontanamento rispetto allo stile hip hop predominante del suo lavoro precedente.[3][6] L'album è prodotto da Glover e da Ludwig Göransson, suo collaboratore da tempo.

"Awaken My Love!" ha ricevuto generalmente recensioni positive dalla critica e ha debuttato al quinto posto della Billboard 200. Debutta alla seconda posizione del classifica dei Top R&B/Hip-Hop Albums di Billboard. Dall'album sono estratti i singoli Me and Your Mama e Redbone.

AnyDecentMusic? vota l'album 7.5/10,[8] punteggio simile a quello di Pitchfork che assegna all'album 7.2/10;[9] Metacritic gli attribuisce 77/100,[10] XXL dà 4/5[11] e The A.V. Club valuta il disco con un "A-".[3]

Mojo assegna 3 stelle su 5 ad "Awaken, My Love!",[12] Q[13] e Rolling Stone[14] gli attribuiscono 3 stelle e mezzo su 5, mentre per Allmusic,[1] The Guardian,[15] The Irish Times,[16] e The Observer l'album è da 4 stelle su cinque.[17]

Traccemodifica | modifica wikitesto

  1. Me and Your Mama – 6:19
  2. Have Some Love – 3:44
  3. Boogieman – 3:37
  4. Zombies – 4:42
  5. Riot – 2:05
  6. Redbone – 5:27
  7. California – 2:45
  8. Terrified – 4:15
  9. Baby Boy – 6:22
  10. The Night Me and Your Mama Met – 3:34
  11. Stand Tall – 6:11

Classifichemodifica | modifica wikitesto

Classifiche settimanalimodifica | modifica wikitesto

Classifica (2016) Posizione
massima
Canada[18] 7
Stati Uniti[19] 5
US Digital Albums[20] 2
US Top R&B Albums[21] 1
US Top R&B/Hip-Hop Albums[22] 2
US Tastemaker Albums[23] 3
US Top Sales Albums[24] 4

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ a b (EN) Tim Sendra, Awaken, My Love! – Childish Gambino, AllMusic. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) A. Harmony, Awaken, My Love!, in Exclaim!, 5 dicembre 2016. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  3. ^ a b c (EN) Dan Bogosian, Childish Gambino conjures Parliament and Prince on soulful 'Awaken, My Love!', su The A.V. Club, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  4. ^ (EN) Brian Josephs, Review: Childish Gambino Is Actually Good Now, su Spin, 5 dicembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Shakeil Greeley, Danny Glover's New Record Is One Big, Funky Swerve, su GQ, 2 dicembre 2016. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  6. ^ a b (EN) Patrick Ryan, Review: Childish Gambino abandons rap on ambitious 'Awaken, My Love!', su USA Today, 2 dicembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  7. ^ (EN) Angus Walker, Childish Gambino Shares "Awaken, My Love!" Tracklist & Release Date, su HotNewHipHop, 10 novembre 2016. URL consultato il 10 novembre 2016.
  8. ^ (EN) "Awaken, My Love!" by Childish Gambino reviews, AnyDecentMusic?. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  9. ^ (EN) Matthew Strauss, Childish Gambino: "Awaken, My Love", su Pitchfork, 6 dicembre 2016. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Reviews for "Awaken, My Love!" by Childish Gambino, Metacritic. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  11. ^ (EN) Scott Glaysher, Childish Gambino Gets Far Out Funky on 'Awaken, My Love!', su XXL, 8 dicembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  12. ^ (EN) Childish Gambino: "Awaken, My Love!", in Mojo, nº 279, February 2017, p. 92.
  13. ^ (EN) Rupert Howe, Childish Gambino: "Awaken, My Love!", in Q, nº 368, February 2017, p. 112.
  14. ^ (EN) Mosi Reeves, Review: Childish Gambino Explores Hip-Hop's Limits on 'Awaken, My Love!', su Rolling Stone, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  15. ^ (EN) Gwilym Mumford, Childish Gambino: Awaken, My Love review – a prog-tinged freak-funk opus, in The Guardian, 1º dicembre 2016. URL consultato il 1º dicembre 2016.
  16. ^ (EN) Jim Carroll, Childish Gambino – Awaken, My Love! album review: a deeper, wider groove, in The Irish Times, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  17. ^ (EN) Kitty Empire, Childish Gambino: Awaken, My Love! review – unimpeachable funk, in The Observer, 4 dicembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  18. ^ (EN) Billboard Canadian Albums, Billboard.com.
  19. ^ (EN) Billboard 200, Billboard.com.
  20. ^ (EN) Billboard Digital Albums, Billboard.com.
  21. ^ (EN) Billboard Top R&B Albums, Billboard.com.
  22. ^ (EN) Billboard Hot R&B/Hip-Hop Albums, Billboard.com.
  23. ^ (EN) Billboard Tastemaker Albums, Billboard.com.
  24. ^ (EN) Billboard Top Sales Albums, Billboard.com.

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica