Banksia aquilonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Banksia aquilonia
Banksia aquilonia1.jpg
Infiorescenza
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Proteales
Famiglia Proteaceae
Sottofamiglia Grevilleoideae
Tribù Banksieae
Sottotribù Banksiinae
Genere Banksia
Specie B. aquilonia
Nomenclatura binomiale
Banksia aquilonia
(A. S. George) A. S. George, 1996
Areale

Banksia aquilonia rangemap.png

Banksia aquilonia (A. S. George,1996) è una pianta della famiglia Proteaceae[1], endemica del Queensland settentrionale, sulla costa nord-orientale dell'Australia. Con un'altezza media di 8 metri, ha foglie strette verde lucido lunghe fino a 20 cm e alte spighe di fiori giallo pallido di 6-10 cm, note come infiorescenze, che appaiono in autunno. Quando le spighe maturano, i fiori cadono e si sviluppano fino a 50 follicoli, ognuno dei quali contiene due semi.

Nel 1981 Alexander Segger George descrisse la pianta nella sua monografia sul genere Banksia come una varietà di Banksia integrifolia, ma in seguito fu riclassificata come una specie separata. Studi genetici mostrano un legame a Banksia plagiocarpa, Banksia oblongifolia e Banksia robur. La specie si trova nei margini umidi della foresta sclerofilla e della foresta pluviale su terreni sabbiosi. Banksia aquilonia si rigenera dopo gli incendi boschivi germinando da gemme epicormici sotto la sua corteccia. Raramente viene coltivata.

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ (EN) Banksia aquilonia, in The Plant List. URL consultato l'8 luglio 2015.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica