Burleigh Grimes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Burleigh Grimes
Burleigh Grimes.jpg
Nome Burleigh Arland Grimes
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 92 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Lanciatore / Manager
Ritirato 1934 (giocatore)
1938 (manager)
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1964)
Carriera
Squadre di club
1916-1917 Pittsburgh Pirates
1918-1926 Brooklyn Robins
1927 New York Giants
1928-1929 Pittsburgh Pirates
1930 Boston Braves
1930-1931 St. Louis Cardinals
1932-1933 Chicago Cubs
1933-1934 St. Louis Cardinals
1934 New York Yankees
1934 Pittsburgh Pirates
Carriera da allenatore
1937-1938 Brooklyn Dodgers
Statistiche
Batte destro
Tira destro
Strikeout 1512
Media PGL 3,53
Vittorie 270
Sconfitte 212
Rapporto vittorie 0,560
Palmarès
World Series 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 19 aprile 2017

Burleigh Arland Grimes (Emerald, 18 agosto 1893Clear Lake, 6 dicembre 1985) è stato un giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense di ruolo lanciatore nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1964.

Carrieramodifica | modifica wikitesto

Grimes iniziò la carriera nei Pittsburgh Pirates nel 1916 e nel 1917. L'anno successivo fu scambiato con i Brooklyn Robins in uno scambio che coinvolse diversi giocatori.[1] Quando la cosiddetta spitball (una palla sulla quale veniva sputato per alterarne la resistenza all'aria) fu vietata nel 1920, fu uno dei 17 lanciatori a cui fu consentito di continuare ad utilizzarla.

In seguito lanciò per i New York Giants (1927), di nuovo per i Pirates (1928-1929), i Boston Braves (1930) e i St. Louis Cardinals (1930-1931). Fu poi scambiato con i Chicago Cubs prima della stagione 1932 in cambio di Hack Wilson e Bud Teachout.[2] Fece ritorno ai Cardinals nel 1933 e 1934, dopo di che si trasferì ai Pirates (1934) e ai New York Yankees (1934). Grimes era soprannominato "Ol' Stubblebeard" in riferimento alla sua abitudine di non radersi nei giorni in cui lanciava.[3]

Al momento del ritiro, Grimes era rimasto l'ultimo dei 17 giocatori a cui era consentito di usare la spitball nella lega, vantaggio che sfruttò ottenendo 270 vittorie in carriera. In 19 anni come professionista lanciò in quattro World Series, vincendole nel 1931 con i Cardinals.[4]

Palmarèsmodifica | modifica wikitesto

Clubmodifica | modifica wikitesto

St. Louis Cardinals: 1931

Individualemodifica | modifica wikitesto

  • Leader della National League in vittorie: 2
1921, 1928
  • Leader della National League in strikeout: 1
1921

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Robins give Pirates two players for three in big trade; Mamaux obtained by Robins in deal, in The New York Times, 10 gennaio 1918. URL consultato il 19 aprile 2017.
  2. ^ Cardinals Journal: Year by Year and Day by Day with the St. Louis Cardinals Since 1882, Clerisy Press, 2010, ISBN 157860480X. URL consultato il 19 aprile 2017.
  3. ^ Grimes, Burleigh, Baseball Hall of Fame. URL consultato il 19 aprile 2017.
  4. ^ Joe Guzzardi, Burleigh Grimes, the last great spit-baller, in Pittsburgh Post-Gazette, 3 aprile 2016. URL consultato il 19 aprile 2017.

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autorità VIAF: (EN305410729