Croia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croia
municipalità
(SQ) Krujë
Croia – Veduta
Localizzazione
Stato Albania Albania
Prefettura Durazzo
Distretto Croia
Amministrazione
Sindaco Shkelzen Hoxha (PD)
Territorio
Coordinate 41°31′04″N 19°47′52″E / 41.517778°N 19.797778°E41.517778; 19.797778 (Croia)Coordinate: 41°31′04″N 19°47′52″E / 41.517778°N 19.797778°E41.517778; 19.797778 (Croia)
Altitudine 600 m s.l.m.
Abitanti 13 113[2] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 1501[1]
Prefisso +355 0511
Fuso orario UTC+1
Targa KR fino al 16/02/2011
Cartografia
Mappa di localizzazione: Albania
Croia
Croia
Sito istituzionale

Croia (in albanese Krujë) è il capoluogo dell'omonimo distretto in Albania.

Con una popolazione di 13.113 abitanti (dati 2001)[2]. Nell'aprile del 1450 il castello di Croia resistette a cinque mesi di assedio dei turchi, innescando una ventata d'euforia nel mondo cristiano che guardava con preoccupazione all'avanzata turca (Costantinopoli sarebbe caduta tre anni dopo).

Il nome della città deriva dalla parola albanese krua-kroi, che significa sorgente-fontana: Croia era infatti la città delle fonti, essendo situata nei pressi di alte montagne e ricca di acque che scendevano in città.

Per ironia della sorte uno dei problemi che attualmente affligge la città è l'inefficace sistema idraulico e la ristretta fornitura d'acqua nelle abitazioni.

Croia ha diversi luoghi di attrazione turistica, come il castello medievale, l'ultimo luogo della resistenza albanese all'oppressore turco-ottomano, che ospita il Museo Nazionale Giorgio Castriota Scanderbeg, la cittadella, con i suoi vecchi negozi oggi restaurati, e la Moschea Bazar.

Castello di Croiamodifica | modifica wikitesto

Castello medievale di Giorgio Castriota detto Scanderbeg
Rovine del castello medievale di Croia
Centro storico

Il castello di Croia fu costruito nel IV e V secolo d.C. sui resti di un precedente insediamento illirico del III secolo a.C.

Grazie a successivi ampliamenti, alla fine del XII secolo il castello raggiunse la forma completa e divenne un centro delle guarnigioni bizantine.

Grazie alla lunga inespugnabilità del castello, caposaldo dei domini di Scanderbeg e della resistenza contro i turchi ottomani, essa divenne una delle città più note nell'Europa medioevale. Il 15 ottobre 1478, solo grazie a un negoziato i turchi riescono a entrare nel castello di Croia. Una volta entrati, infrangendo i patti, come loro abitudine, passarono a fil di spada tutte le persone trovate all'interno del castello.

Oggi vi ha sede il Museo Nazionale "Gjergj Kastrioti Skënderbeu".

Sportmodifica | modifica wikitesto

Calciomodifica | modifica wikitesto

La squadra principale della città è il Klubi Sportiv Kastrioti.

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ CAP distretto di Croia, geopostcodes.com. URL consultato il 24-04-10.
  2. ^ a b dati censimento 2001, statoids.com. URL consultato il 24 aprile 2010.

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Albania Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Albania