Florencio Sánchez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Florencio Sànchez

Florencio Sànchez (Montevideo, 17 gennaio 1875Milano, 7 novembre 1910) è stato un drammaturgo uruguaiano.

Nacque in Uruguay dopo si trasferiere in Argentina per la sua attività giornalistica, vi trascorse quasi interamente la sua breve e povera vita. Col suo vigoroso istinto drammatico, con un vivo senso della sintesi d'azione e di parola, con una tecnica un po' rudimentale, ma sicura e piena di effetto, Sànchez impostò robuste vicende su problemi morali e sociali.

Anche se non di rado l'impostazione a tesi contribuisce a serrarli in una rigidità piuttosto meccanica, molto spesso un'autentica emozione vivifica i contrasti drammatici delle sue teorie.

Sànchez è considerato il vero iniziatore del teatro moderno argentino e, in generale, di quello dell'America meridionale.

Opere principalimodifica | modifica wikitesto

  • La gringa - La straniera, del 1904.
  • En familia - In famiglia, del 1905.
  • Barranca abajo - Giù per la china, del 1905.

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autorità VIAF: (EN61597628 · LCCN: (ENn50019371 · ISNI: (EN0000 0001 0907 2201 · GND: (DE118794337 · BNF: (FRcb12226348g (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie