Helichrysum rupestre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Elicriso delle scogliere
HelichrysumFontanesii.jpg
Helichrysum rupestre
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Gnaphalieae
Sottotribù Gnaphaliinae
Genere Helichrysum
Specie H. rupestre
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Gnaphalieae
Sottotribù Gnaphaliinae
Nomenclatura binomiale
Helichrysum rupestre
(Raf.) DC., 1838
Nomi comuni

Perpetuino delle scogliere
Semprevivo delle scogliere

L'elicriso delle scogliere (Helichrysum rupestre (Raf.) DC., 1838) è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, diffusa nel bacino occidentale del Mar Mediterraneo.

Morfologiamodifica | modifica wikitesto

È una pianta perenne, cespugliosa, alta sino a 40 cm, ricoperta da una fitta peluria biancastra.

Il fusto, legnoso alla base, presenta una folta ramificazione ascendente, con foglie lineari, lunghe circa 4 cm, tomentose, distanziate sul fusto e infiorescenze terminali a capolino.

Distribuzione e habitatmodifica | modifica wikitesto

La specie è diffusa nei paesi del Mediterraneo occidentale: Spagna (comprese le Baleari), Italia meridionale, Sardegna e Sicilia, e paesi del Magreb.

Prospera sulla rupi calcaree in prossimità del mare.

Sottospecie e varietàmodifica | modifica wikitesto

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

  • Sandro Pignatti, Flora d'Italia, Edagricole, Bologna 1982. ISBN 88-506-2449-2
  • T.G. Tutin, V.H. Heywood et Alii, Flora Europea, Cambridge University Press 1976. ISBN 0-521-08489-X
  • A. Dobignard. Contributions à la connaissance de la flore du Maroc et de l'Afrique du Nord. Nouvelle série I. J. Bot. Soc. Bot. France 2002, 20 : 5-43.
  • Funk V.A., Susanna A., Stuessy T.F. and Robinson H., Classification of Compositae (PDF), in Systematics, Evolution, and Biogeography of Compositae, Vienna, International Association for Plant Taxonomy (IAPT), 2009.
  • Michael O. Dillon: Classification and Phylogeny of the South American Gnaphalieae (Asteraceae), in Arnaldoa, 10(1), 2003, S. 45-60: Gnaphalieae

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica