Himara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Himara
municipalità
Himara – Veduta
Localizzazione
Stato Albania Albania
Prefettura Valona
Distretto Valona
Amministrazione
Sindaco Jorgo Goro (PS)
Territorio
Coordinate 40°06′N 19°45′E / 40.1°N 19.75°E40.1; 19.75 (Himara)Coordinate: 40°06′N 19°45′E / 40.1°N 19.75°E40.1; 19.75 (Himara)
Altitudine 360 m s.l.m.
Abitanti 2 822 (2011)
Altre informazioni
Lingue Albanese
Greco
Cod. postale 9425
Prefisso +355(0)393
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Albania
Himara
Himara
Sito istituzionale

Himara, anche Chimara o Giumarra, (in albanese Himarë, in greco Χειμάρρα, Himarra), è una città di 3.000 abitanti bilingue[1] situata nel distretto di Valona sulla costa ionica dell'Albania, nel sud-ovest del paese.

Oltre alla città di Himara, la regione è costituita da 7 villaggi diversi: Dhermi/Drimades, Palasa, Vuno, Pilur/Pilouri, Qeparo/Kiparon, Kudhës/Koudesi e Ilias.

La regione di Himara è prevalentemente abitata da una comunità di origine greca.[2][3][4]

Geografia fisicamodifica | modifica wikitesto

La regione è caratterizzata da alte montagne che raggiungono i 2000 metri, chiamate "Llogara" (conosciute nell'antichità e in greco come le montagne Ceraunian) che rientrano a picco verso il mare. Ci sono lunghe spiagge di sabbia bianca e colline a pochi passi dal mare in cui sono presenti terrazzamenti con coltivazioni di olive e agrumi.

Storiamodifica | modifica wikitesto

Nell'antichità la regione era abitata dalla tribù dei Caoni. I Caoni erano una delle tre tribù principali dell'Epiro, insieme ai tesproti e molossi. La città di Himara si crede sia stata fondata come Χίμαιρα, (Chimaira, da qui il nome di Himara) da parte del Caoni come avamposto commerciale sulla riva Chaonian. Tuttavia, secondo un'altra teoria il nome suggerisce che viene dal greco χείμαρρος (cheimarros), che significa torrente.

Nell'antichità classica, Himara era parte del Regno Epiro sotto il dominio della dinastia Aeacid Molosso, che comprendeva il re Pirro dell'Epiro. Quando la regione fu conquistata dalla Repubblica romana nel II secolo a.C., alcuni suoi insediamenti furono gravemente danneggiati e altri distrutti dal generale romano Emilio Paolo.

Facente parte nell'Impero Bizantino dopo la caduta di Roma, divenne, come il resto della regione, bersaglio frequente degli attacchi dei Goti, Avari, Slavi, Bulgari, Saraceni e Normanni.

Invasa dall'Impero turco ottomano nal tardo XIV secolo, fu l'unica regione a non cedere immediatamente al dominio ottomano, diventando il simbolo della resistenza ai turchi. Nell'estate del 1473 il rivoluzionario greco Ioannis Vlasis prese il controllo di tutta la parte costiera da Sagiada ad Himara, ma quando la guerra turco-veneziana finì (1479) la regione passò sotto il controllo ottomano. Nel 1481, un anno dopo che gli ottomani erano sbarcati a Otranto, gli Himarioti uniti alle forze di Gjon Castriota, figlio di Skanderbeg, attuarono una rivolta contro gli invasori. La rivolta fallì, così diverse famiglie fuggirono dalla città per la Sicilia, dove gli sono stati concessi territori nei pressi di Palermo, fondando Piana degli Albanesi, cittadina in cui gli abitanti parlano ancora oggi un'antica variante della lingua albanese, l'arbërisht.

Campanile della chiesa ortodossa

Culturamodifica | modifica wikitesto

Ad Himara fu aperta nel 1660-1661 una delle prime scuole albanesi, per opera di Onufër Konstandini e Giuseppe Schirò, nonostante l'opposizione dell'impero ottomano.

Societàmodifica | modifica wikitesto

Lingue e dialettimodifica | modifica wikitesto

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Greci di Albania.

Le lingue parlate sono l'albanese e il greco[1].

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ a b Anthropological journal on European cultures, v. 3-4, European Centre for Traditional and Regional Cultures, 1994, p. 84
  2. ^ Europa Publications Limited. Central and South-Eastern Europe 2004, Volume 5. Routledge, 2003. ISBN 9781857431865, p. 78.
  3. ^ Economist Intelligence Unit. (Great Britain). Country report: Albania, Issue 1., 2001.
  4. ^ Albania: The state of a nation (PDF), in ICG Balkans Report N°111, p. 15. URL consultato il 9 agosto 2011.
    «The coastal Himara region of Southern Albania has always had a predominantly ethnic Greek population.».

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Albania Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Albania