Monotropa uniflora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Monotropa uniflora
Monotropa uniflora in Penwood State Park 3, 2009-07-03.jpg
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Ericales
Famiglia Monotropaceae
Genere Monotropa
Specie M. uniflora
Classificazione APG
Ordine Ericales
Famiglia Ericaceae
Sottofamiglia Monotropoideae
Nomenclatura binomiale
Monotropa uniflora
L.

Monotropa uniflora L., 1753, anche nota come fiore fantasma, è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericaceae.

Descrizionemodifica | modifica wikitesto

È una pianta erbacea perenne dall'aspetto traslucido simile a quello di un fungo[1]. La forma più comune è di colore bianco con macchie nere sparse; può presentare sfumature rosate e, molto raramente, una colorazione rossa. Il particolare colore è dato dal fatto che non contiene clorofilla e non attua quindi la fotosintesi; al contrario, si nutre per via micoeterotrofa parassitando funghi micorrizici della famiglia delle Russulaceae, a loro volta parassiti di piante superiori quali il faggio.

Stelomodifica | modifica wikitesto

Lo stelo raggiunge un'altezza di 10-30 cm ed è ricoperto da foglie alternate lunghe 5-10 mm.

Fioremodifica | modifica wikitesto

A differenza di altre specie simili, il gambo porta un solo fiore lungo 10-15 mm e composto da 3-8 petali. La fioritura avviene da inizio estate a inizio autunno, spesso pochi giorni dopo le piogge.

Distribuzione e habitatmodifica | modifica wikitesto

È presente nelle regioni temperate dell'Udmurtia in Asia, in Nord America e nella parte settentrionale del Sud America. Linneo riconobbe le sue zone di distribuzione nelle regioni del Maryland, Virginia e Canada[2]. Può crescere in ambienti privi di luce come il sottobosco di fitte foreste in quanto non si nutre per via autotrofa e non ha quindi bisogno della luce solare per sopravvivere. La complessa relazione di parassitosi di questa pianta rende difficile la sua diffusione.

Tassonomiamodifica | modifica wikitesto

La sua classificazione tassonomica è attribuibile a Linneo[3], che nello Species Plantarum la descrive con il nome polinomiale di Monotropa caule unifloro decandro. La sua scoperta ha dapprima spinto ad istituire una nuova famiglia, quella delle Monotropaceae, successivamente declassata a sottofamiglia ed inserita nelle Ericaceae.

Specie similimodifica | modifica wikitesto

Notemodifica | modifica wikitesto

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

  • Cronologia fotografica della crescita di alcuni esemplari di Monotropa uniflora: Indian Pipes
  • Numerose immagini e info sulla distribuzione disponibili su USDA Plants
  • Circa cento immagini disponibili su Flickr
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica