Paracadutista militare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Paracadutisti)
Parà britannico del terzo reggimento

Il paracadutista militare è il militare che utilizza il paracadute per il suo impiego in combattimento. È solitamente inquadrato in apposite unità, all'interno delle forze armate, particolarmente addestrate. Il paracadutismo militare è utilizzato per impieghi strategici e tattici dalle forze armate di numerosi stati. I parcadutisi militari possono far parte dell'esercito o dell'aeronautica (come "fanteria dell'aria"). Ad esempio in Italia, Gran Bretagna e USA i reparti di paracadutisti fanno parte dell'esercito, mentre in Germania dell'aeronautica e in Russia autonome.

Storiamodifica | modifica wikitesto

Il primo lancio di guerra fu effettuato da Alessandro Tandura, ufficiale degli Arditi italiani, nella notte fra il 3 ed il 4 agosto del 1918 nella zona di Vittorio Veneto. A pochi giorni di distanza venne eseguito anche il secondo, effettuato da Pier Arrigo Barnaba, tenente delle Fiamme Verdi, gli Arditi degli Alpini. Tra la fine degli anni 20 e gli anni '30 l'applicazione teorica dell'uso del paracadute a scopi militari fu studiata in Italia e in Unione Sovietica.

Parà tedeschi dell 7. Flieger-Division division nell'aprile 1940, durante l'invasione della Norvegia

Il primo corso per paracadutisti militari fu però istituito in Germania. Gli iscritti furono in tutto 24, che si addestrarono per due mesi (4 maggio - 3 luglio 1936) nella scuola di lancio della Luftwaffe presso l'aeroporto di Stendal-Borster. Al generale della Luftwaffe Kurt Student inizi del 1938 fu affidato il comando della prima divisione aviotrasportata, 7. Flieger-Division, in fase di formazione a Münster. Student aveva già ben chiaro il ruolo che i suoi uomini avrebbero assunto nell'imminente conflitto. Alla fine dello stesso anno fu nominato ispettore delle forze aviotrasportate e poté contare, oltre che sulla 7. Divisione aviotrasportata della Luftwaffe, sulla 22. Divisione da sbarco dell'esercito.

I comandi alleati furono colti di sorpresa quando i tedeschi all'inizio della seconda guerra mondiale impiegarono in grande stile i paracadutisti di Student nella conquista di Danimarca e Norvegia (Operazione Weserübung, aprile 1940); ma ancor di più quando conquistarono la fortezza belga, ritenuta inespugnabile, di Eben-Emael durante la Campagna di Francia. Nel 1941 Student organizzò e pianificò la conquista di Creta dal cielo.

Il 24 marzo 1938, nacque la scuola di paracadutismo denominata "Campo scuola paracadutisti della Libia", con decreto del Governatore Italo Balbo, sotto il comando del maggiore Goffredo Tonini, che dette vita al Battaglione paracadutisti libico "Fanti dell'aria". Il 15 ottobre 1939 venne istituita in Italia la Regia Scuola Paracadutisti dell'Aeronautica a Tarquinia, che iniziò poi l'addestramento dei primi istruttori del Regio Esercito nel giugno 1940, ed i primi corsi per le reclute il mese successivo. In Italia le prime unità ad essere costituite a Tarquinia (luglio 1940) furono il I e II Battaglione paracadutisti ed il III Battaglione Carabinieri paracadutisti (successivamente rinominati rispettivamente II, III e I). Nella primavera del 1941 il 1º Reggimento Paracadutisti. Il 1º settembre 1941 venne formata la 1ª Divisione Paracadutisti, cui il nome "Folgore" venne ufficialmente aggiunto solo nel giugno 1942 (successivamente mutato in 185ª Divisione Paracadutisti "Folgore").

Anche tra gli Alleati dal 1941/42 fu promossa su larga scala la costituzione di divisioni aerotrasportate, utilizzate sia per lo sbarco in Sicilia nel 1943 che per quello in Normandia nel 1944.

Addestramentomodifica | modifica wikitesto

La selezione e l'addestramento delle unità di paracadutisti sono solitamente più rigorose di quelle di altre unità militari, ed il conseguimento dei segni distintivi di paracadutista militare (il brevetto, le ali, il basco amaranto) sono solitamente considerati un forte indice di esprit de corps tra gli appartenenti a queste unità. In Italia il brevetto militare si ottiene presso il Centro Addestramento di Paracadutismo militare di Pisa.

Paracadutista dell'U.S. Air Force

Attualmente in Italia la relativa scuola militare nazionale dove si ottiene il brevetto militare è il Centro Addestramento di Paracadutismo militare istituito presso la caserma "Gamerra" di Pisa, ex SMIPAR. Presso il centro vengono svolti tutti i corsi di base per lancio vincolato, prevalentemente per gli allievi paracadutisti della Brigata paracadutisti "Folgore", ma anche per tutte le Forze armate e dell'Ordine dello Stato: Alpini, Carabinieri, Polizia, piloti dell'Aeronautica e della Marina, Incursori e corpi speciali, e talvolta per corpi di forze armate straniere. Per i lanci vengono utilizzati i velivoli della 46ª Brigata aerea di stanza nel vicino aeroporto di Pisa San Giusto, con gli aerei Lockheed C-130J. In seguito, una volta "brevettati", si utilizzano gli elicotteri dell'esercito AB 205 e CH-47 Chinook per l'addestramento in missioni e operazioni militari. Solitamente si salta da un'altezza di circa 450 m, presso le "zone lancio" di Tassignano e Altopascio vicino a Lucca.

Italiamodifica | modifica wikitesto

Divisa originale di un paracadutista della divisione Folgore nel 1942

Reparti militari paracadutisti storicimodifica | modifica wikitesto

Reparti militari attualimodifica | modifica wikitesto

Paracadutistimodifica | modifica wikitesto

Parà italiani della Brigata Folgore si preparano al lancio

Incursori paracadutistimodifica | modifica wikitesto

Ranger paracadutistimodifica | modifica wikitesto

Acquisitori paracadutistimodifica | modifica wikitesto

Guastatori paracadutistimodifica | modifica wikitesto

Resto del mondomodifica | modifica wikitesto

Argentinamodifica | modifica wikitesto

  • Brigada Aerotransportada IV

Australiamodifica | modifica wikitesto

  • Special Air Service Regiment
  • 1st Commando Regiment
  • 2nd Commando Regiment

Brasilemodifica | modifica wikitesto

  • Brigada de Infantaria Paraquedista

Canadamodifica | modifica wikitesto

  • 3rd Battalion Princess Patricia's Canadian Light Infantry
  • 3rd Battalion The Royal Canadian Regiment
  • 3rd Battalion Royal 22e Régiment

Cilemodifica | modifica wikitesto

  • 1° Batallón de Paracaidistas "Pelantaru"

Cinamodifica | modifica wikitesto

  • Airborne Special Operation Team 15th Corps Wuhan
  • 127th, 128th, 129th, 130th, 131st, 132nd, 133rd, 134th, 135th Parà regt 15th Corps Wuhan
Atterraggio di parà della Legione straniera francese

Egittomodifica | modifica wikitesto

  • 222° Airborne Brigade
  • 414° Airborne Brigade

Franciamodifica | modifica wikitesto

Germaniamodifica | modifica wikitesto

  • Luftlandebrigade 26 (Brigata)
  • Luftlandebrigade 31 (Brigata)
  • Luftbewegliche Brigade 1

Gran Bretagnamodifica | modifica wikitesto

Greciamodifica | modifica wikitesto

  • 1η ΤΑΞΚΔ-ΑΛ (1ª Brigata paracadutisti)

Indiamodifica | modifica wikitesto

  • Parachute Regiment
  • 50th Parachute Brigade

Irlandamodifica | modifica wikitesto

  • Army Ranger Wing (Forze speciali)

Israelemodifica | modifica wikitesto

  • Hativat HaTzanhanim (35ª Brigata paracadutisti)

Giapponemodifica | modifica wikitesto

  • Dai-Ichi Kūtei Dan (Brigata aviotrasportata Narashino)

Messicomodifica | modifica wikitesto

  • Brigada de Fusileros Paracaidistas

Olandamodifica | modifica wikitesto

  • 11 Luchtmobiele Brigade

Poloniamodifica | modifica wikitesto

  • 6 Brygada Powietrznodesantowa

Russiamodifica | modifica wikitesto

Sud Africamodifica | modifica wikitesto

  • South African Special Forces Brigade
  • 44 Parachute Brigade

Spagnamodifica | modifica wikitesto

  • Brigada de Infantería Ligera Paracaidista

Stati Unitimodifica | modifica wikitesto

Distintivi italianimodifica | modifica wikitesto

Monumenti e stele dedicati ai paracadutisti in Italiamodifica | modifica wikitesto

Numerosi sono i monumenti, i cippi e le stele dedicate ai paracadutisti, ad esempio:

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autorità GND: (DE4016373-8