Paragrafo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine paragrafo, indicato spesso con par. o con il simbolo §, si intende ciascuna suddivisione interna di un capitolo o di una sezione in un testo in prosa. L'etimologia fa derivare il termine del tardo latino paragraphu, che a sua volta derivava dal greco παράγραφος (parágraphos), (παρα = "vicino" e γραφος = "relativo alla scrittura")[1][2]. Il riferimento etimologico non è quindi al testo in sé, ma al simbolo grafico che lo demarca.

Nei testi antichimodifica | modifica wikitesto

Negli antichi papiri greci il paragrafo era un segno divisorio (generalmente una lineetta o una freccia) che indicava una pausa nel testo. Nelle commedie e nelle tragedie greche era, ad esempio, utilizzato come segnale di divisione per i cambi di locutore o per le parti dei cori. Nel medioevo, il paragrafo era un simbolo generalmente rosso o blu che gli amanuensi utilizzavano per indicare suddivisioni nei testi, quali titoli, elenchi o argomenti diversi[2].

Accezione modernamodifica | modifica wikitesto

Un paragrafo è una suddivisione interna di un capitolo. Per scelta dell'autore, un capitolo può contenere la spiegazione di un singolo concetto o unità di pensiero (quindi esaurirsi in alcune pagine), oppure può essere molto strutturato al proprio interno. In questo secondo caso è utile suddividere il capitolo in diverse sezioni interne: questi sono i paragrafi. Ciascun paragrafo è individuato da un titolo.

Soprattutto nei testi argomentativi il paragrafo ha una struttura precisa: deve essere costituito da una prima parte che introduce l'idea principale (la tesi), una parte centrale, o corpo del testo, che sostiene l'idea iniziale con argomenti a favore e una parte conclusiva che dimostra la validità della seconda parte per sostenere l'idea o la tesi espressa[3].

Un paragrafo può essere suddiviso a sua volta in sotto-paragrafi, per approfondire in modo più specifico alcune parti del paragrafo stesso.

In tipografia generalmente i capitoli vengono indicati con numeri romani e i paragrafi con numeri arabi. Oggi è invalso l'uso anglosassone, secondo il quale: a) sia i capitoli che i paragrafi sono indicati con numeri arabi; b) separati da un punto[4]. Ad esempio[1]:

  • i paragrafi all'interno del capitolo 1 prendono il numero di 1.1, 1.2, 1.3, ecc.;
  • i sotto-paragrafi sono individuati dalla seguente numerazione: 1.1.1, 1.1.2, 1.1.3, ecc.

Alcune fonti[5] suggeriscono il termine capoverso (una parte di testo compreso tra un a capo e l'altro) come sinonimo di paragrafo. Questo uso impropriosenza fonte, riscontrabile soprattutto in informatica, è un calco linguistico causato principalmente dall'influsso del falso amico inglese paragraphsenza fonte che ammette entrambe le accezioni: sia quella di breve componimento strutturato, sia quella di capoverso[6]. Sotto questo aspetto, un traducente inglese meno ambiguo del termine paragrafo potrebbe essere section[7], visto anche che il nome del simbolo § si traduce in inglese con section sign.

In informaticamodifica | modifica wikitesto

In informatica, soprattutto nell'ambito dei programmi di videoscrittura, con paragrafo si intende generalmente ciò che viene indicato con il termine inglese paragraph, cioè il capoverso, segnalato anche con il simbolo piede di mosca (¶)[8]. Questa traduzione impropria è presente anche nella documentazione ufficiale del software Microsoft Word disponibile on-line[9].

Anche nel linguaggio di markup HTML per paragrafo si intende la parte del testo tra i due tag <P> ... </P>, seguita sempre da un a capo.

Nello sportmodifica | modifica wikitesto

Nel pattinaggio artistico su ghiaccio il paragrafo è una figura obbligatoria che si esegue prima su un piede e poi sull'altro, descrivendo due cerchi che formano un segno simile al simbolo tipografico §[2].

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ a b Alinea, capoverso, comma, paragrafo, Accademia della Crusca.
  2. ^ a b c AA. VV., Paragrafo, Treccani.
  3. ^ Esprimere opinioni, Zanichelli.
  4. ^ In lingua inglese il punto divide l'intero dalle frazioni (come la nostra virgola).
  5. ^ AA. VV., Dizionario di italiano, La Repubblica. Il termine paragrafo viene definito come sinonimo di capoverso, acapo, comma.
  6. ^ Paragraph, Merriam-Webster.
  7. ^ Come (non) si scrive una tesi, Università di Udine.
  8. ^ (EN) Paragraph symbol, Fsymbols.
  9. ^ Modifica dell'interlinea e della spaziatura tra i paragrafi, Microsoft.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica