Portale:Benevento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PortaleBenevento.png
Introduzione

Benvenuti nel Portale Benevento, la guida alle voci di Wikipedia riguardanti la città e la provincia di Benevento. Questa pagina raccoglie i link alle voci sul territorio, sui comuni, sulla storia, sulle tradizioni e molto altro del Beneventano. Se manca qualche link, aggiungetelo pure!

C'è ancora molto da fare perché queste informazioni siano esaurienti.

Benevento-Stemma.png
La città
Corso Garibaldi Benevento.jpg

Benevento è una città della Campania, con una popolazione di 62.940 abitanti. È posta nell'entroterra appenninico della regione, nel territorio storico del Sannio, ed è attraversata dal fiumi Calore Irpino e Sabato.

Probabilmente di fondazione osca, successivamente divenne uno dei centri principali dei Sanniti. Presa dai Romani, divenne colonia nel 268 a.C. Alla caduta dell'Impero, il longobardo Zottone nel 576 ne fece la capitale di un ducato, divenuto più tardi principato. Alla sua caduta (1053), la città passò alla Chiesa, e salvo brevi parentesi rimase in suo dominio fino all'annessione al Regno d'Italia.

Benevento è nota come la città delle streghe, inseme ai dintorni: la fama, sorta probabilmente a causa di alcuni riti religiosi longobardi, si è affermata poi nei secoli successivi.

La città conserva numerosi monumenti e reperti archeologici a testimonianza della sua storia. È sede dell'Università degli Studi del Sannio.

Storia
Il Ducato nell'VIII secolo

Il Ducato di Benevento costituì l'estrema propaggine meridionale del dominio longobardo in Italia ed insieme al Ducato di Spoleto costituirono quella che venne chiamata Langobardia Minor. Formalmente soggetta al dominio dei pontefici romani (Ducato romano), che con i loro possedimenti nelle regioni centrali la tagliavano fuori dal resto dell'Italia longobarda, Benevento fu sostanzialmente indipendente fin dal principio della fondazione del ducato. I suoi destini furono strettamente legati alla corona reale solo durante il regno di Grimoaldo e dei sovrani succeduti a Liutprando.


Storia di Benevento · Scipionyx samniticus · Sanniti (Caudini · Irpini · Pentri) · Battaglia delle Forche Caudine · Battaglia di Benevento (275 a.C.) · Ducato di Benevento · Battaglia di Benevento (1266) · Pace Vecchia · Principato di Benevento (età napoleonica) · Principato Ultra · Massacro di Pontelandolfo e Casalduni

  • Città antiche:
Caudium · Liguri Bebiani · Saticula · Telesia
Istituzioni

L'Università degli Studi del Sannio è un'università italiana, con sede a Benevento. Istituita nell'anno 1998, conta circa 8.000 studenti. Conta 4 facoltà (Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze Economiche e Aziendali, Scienze MM.FF.NN.).


Benevento: Museo del Sannio · Museo d'Arte Contemporanea Sannio
Cerreto Sannita: Museo civico e della ceramica cerretese
Montesarchio: Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino
Pietraroja: Paleolab
San Marco dei Cavoti: Museo degli orologi da torre
Sant'Agata de' Goti: Museo diocesano
  • Biblioteche:
Biblioteca capitolare di Benevento · Biblioteca Arcivescovile Pacca
  • Diocesi:
Arcidiocesi di Benevento · Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant'Agata de' Goti
Luoghi di interesse principali
L'Arco di Traiano

L'arco di Traiano di Benevento è un arco trionfale costruito tra il 114 e il 117 d.C. dall'architetto Apollodoro di Damasco e dedicato all'imperatore Traiano in occasione dell'apertura della via Traiana, una variante della via Appia che accorciava il cammino tra Benevento e Brindisi. Si tratta di un arco a un solo fornice, alto 15,60 m e largo 8,60 m.


Benevento: (Centro storico) Arco di Traiano · Teatro romano · Ponte Leproso · Complesso monumentale di Santa Sofia · Sant'Ilario a Port'Aurea · Mura longobarde · Duomo · Rocca dei Rettori · Basilica di San Bartolomeo · Basilica della Madonna delle Grazie · Hortus Conclusus

Bucciano: Santuario della Madonna del Taburno

Buonalbergo: Ponte delle Chianche

Ceppaloni: Castello

Cerreto Sannita: Cattedrale · Collegiata di San Martino · Ex monastero delle Clarisse · Palazzo Sant'Antonio · Palazzo del Genio · Chiesa di San Gennaro

Faicchio: Castello · Ponte Fabio Massimo

Foglianise: Eremo di San Michele

Guardia Sanframondi: Santuario dell'Assunta · Chiesa dell'Annunciata · Chiesa di San Rocco

Molinara: Chiesa di Santa Maria dei Greci

Montesarchio: Castello

Sant'Agata de' Goti: Duomo

Solopaca: Santuario della Madonna del Roseto

Telese Terme: Cattedrale della Santa Croce

Sport
Infrastrutture
Stemma Provincia di Benevento.png
La provincia
Benevento map.png

La Provincia di Benevento si estende per 2.071 km² ed ha 288.572 abitanti. Fu istituita il 25 ottobre 1860. Il suo territorio è solo una parte della regione storica del Sannio, ma oggi si tende a far coincidere le due denominazioni.

Il Sannio beneventano è, nel complesso, un territorio fortemente ondulato, in cui si apre qualche vallata discretamente estesa. La minima altitudine si ha nella punta di Limatola (44 m), la massima con il monte Mutria (1822 m). Tra i fiumi che l'attraversano, tutti affluenti o sub-affluenti del Volturno, il principale è il Calore Irpino.

A causa della natura del territorio, la provincia è scarsamente popolata, e priva di grandi centri oltre al capoluogo. L'economia, tradizionalmente basata sull'agricoltura, ha visto un generale viraggio verso il settore terziario; in particolare, le politiche degli ultimi anni sono volte a stimolare il turismo nella provincia, valorizzando i patrimoni naturalistici e storici di Benevento e degli altri comuni.

L'immagine

Airola-Chiesa Annunziata.jpg
La Chiesa dell'Annunziata ad Airola

Per altre foto, vedi i file multimediali su Commons

Il Sannio beneventano
Valle Caudina vista dal Taburno.jpg

La Valle Caudina (o Piano di Montesarchio) si trova in Campania; il suo territorio è diviso tra 11 comuni, di cui 8 in provincia di Benevento (Airola, Arpaia, Bonea, Bucciano, Forchia, Moiano, Montesarchio, Paolisi) e 3 in provincia di Avellino (Cervinara, Rotondi, San Martino Valle Caudina); conta un totale di circa 52.000 abitanti. La Valle è delimitata a sud dai Monti Avella, facenti parte della catena montuosa del Partenio, e a nord dal massiccio del Taburno e da alture minori; si estende per circa 13 km in direzione W-E e 6 km in direzione N-S.


Sannio · Valle Vitulanese · Valle Caudina · Valle Telesina · Titerno · Fortore · Massiccio del Taburno-Camposauro · Monti del Matese

  • I fiumi:
Calore Irpino · Fortore · Isclero · Sabato · Tammaro · Titerno
  • I comuni:
Airola · Amorosi · Apice · Apollosa · Arpaia · Arpaise · Baselice · Benevento · Bonea · Bucciano · Buonalbergo · Calvi · Campolattaro · Campoli del Monte Taburno · Casalduni · Castelfranco in Miscano · Castelpagano · Castelpoto · Castelvenere · Castelvetere in Val Fortore · Cautano · Ceppaloni · Cerreto Sannita · Circello · Colle Sannita · Cusano Mutri · Dugenta · Durazzano · Faicchio · Foglianise · Foiano di Val Fortore · Forchia · Fragneto Monforte · Fragneto l'Abate · Frasso Telesino · Ginestra degli Schiavoni · Guardia Sanframondi · Limatola · Melizzano · Moiano · Molinara · Montefalcone di Val Fortore · Montesarchio · Morcone · Paduli · Pago Veiano · Pannarano · Paolisi · Paupisi · Pesco Sannita · Pietraroja · Pietrelcina · Ponte · Pontelandolfo · Puglianello · Reino · San Bartolomeo in Galdo · San Giorgio La Molara · San Giorgio del Sannio · San Leucio del Sannio · San Lorenzello · San Lorenzo Maggiore · San Lupo · San Marco dei Cavoti · San Martino Sannita · San Nazzaro · San Nicola Manfredi · San Salvatore Telesino · Sant'Agata de' Goti · Sant'Angelo a Cupolo · Sant'Arcangelo Trimonte · Santa Croce del Sannio · Sassinoro · Solopaca · Telese Terme · Tocco Caudio · Torrecuso · Vitulano
Tradizioni
Riproduzione dell'Arco di Costantino di Roma (edizione 2007)

La Festa del Grano è una tradizionale festa che si svolge a Foglianise, dall'8 al 18 agosto di ogni anno; di probabili origini pagane, è legata attualmente al culto di San Rocco, patrono del paese.

Elemento caratterizzante della manifestazione è la sfilata dei "carri di grano", riproduzioni in miniatura di monumenti famosi, degli strumenti agricoli riguardanti la mietitura, oppure opere scaturite dalla fantasia dei "carristi", realizzate mediante tecniche differenti di intreccio di steli di grano: gli "Artisti della Paglia" danno vita a “trecce”, “laccetti”, raffinate e pregiate lavorazioni che sembrano trame intessute.


Festa del Grano di Foglianise · Festa dell'uva (Solopaca) · Riti settennali di penitenza in onore dell'Assunta
  • Prodotti tipici:
Liquore Strega · Vini DOC (Aglianico del Taburno, Sannio Falanghina) · Pasta Rummo