Portale:Fantascienza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sfondo bagliore.png
Fanta logo.svg IL PORTΛLE DELLΛ FΛNTΛSCIENZΛ Fanta logo.svg

Il Portale della fantascienza è il punto di partenza per una navigazione sistematica delle numerose voci che Wikipedia dedica alla narrativa, al cinema, ai fumetti e a tutto ciò che si ispira al meraviglioso universo della science fiction. Se vuoi contribuire redigendo le voci, vedi il Progetto:Fantascienza.

Sfondo bagliore.png
Scrittore in evidenza
William Gibson by FredArmitage crop.jpg

William Ford Gibson (Conway, 17 marzo 1948) è uno scrittore e autore di fantascienza statunitense naturalizzato canadese, considerato l'esponente di spicco del filone cyberpunk.

Nacque il 17 marzo 1948 a Conway, nella Carolina del Sud (USA). Suo padre era un benestante imprenditore che aveva fatto successo installando impianti igienici all'Oak Ridge National Laboratory, l'installazione militare dove fu creata la prima bomba atomica. Il giovane William studiò in un collegio di Tucson, Arizona, dove venne a contatto con la mentalità hippy, rimanendone affascinato. Espulso dal collegio per aver fatto uso di marijuana, rientra a casa (la famiglia si era trasferita in Virginia), entrando in contrasto coi familiari, che disapprovavano il suo stile di vita.


Sfondo bagliore.png
Libro in evidenza
Dalla Terra alla Luna - 049 immagine.jpg

Dalla Terra alla Luna (De la Terre à la Lune, trajet direct en 97 heures 20 minutes) è un romanzo di fantascienza di Jules Verne del 1865. È la prima parte di un dittico che si chiude con Intorno alla Luna (Autour de la Lune). In questo romanzo Verne anticipa le prime fasi dello storico allunaggio avvenuto poi realmente il 20 luglio 1969.

I soci del Gun Club, associazione americana di artiglieri, con sede a Baltimora annunciano che un proiettile lanciato da un cannone di loro invenzione è in grado di raggiungere la Luna. Il proiettile sarà di forma cilindrica, costruito in alluminio. Da tutto il mondo piovono sottoscrizioni per finanziare l'impresa.
I più illustri scienziati discutono la questione. Gli astronauti sono Impey Barbicane, il capitano Nicholl e Michel Ardan. Alcuni osservatori (tra cui lo stesso Nicholl) predicono che l'impresa sarà un fallimento, e che persino il lancio sarà un disastro. Tuttavia, il lancio di prova ha successo. Alla presenza di spettatori arrivati da tutto il mondo, il proiettile dentro il quale si trovano tre astronauti viene lanciato nello spazio. I primi uomini spaziali non arriveranno a destinazione. La capsula è entrata nell'orbita lunare e le gira intorno come un satellite.


Sfondo bagliore.png
Film in evidenza

Il pianeta proibito è un classico del cinema di fantascienza del 1956, diretto da Fred McLeod Wilcox e prodotto dalla MGM, da cui fu tratto un romanzo omonimo scritto da W.J. Stuart e pubblicato nello stesso anno. La trama è vagamente ispirata alla commedia teatrale La tempesta di Shakespeare. Nella realizzazione della pellicola furono impiegati numerosi effetti speciali della Walt Disney Productions e della musica elettronica, per conferire il carattere alieno del contesto. Il film è ricordato anche per la presenza di un personaggio robotico, Robbie, riproposto in seguito in altre pellicole.

XXIV secolo. L'incrociatore spaziale C-57-D è inviato in missione sul pianeta Altair IV (il quarto pianeta della stella Altair), alla ricerca di eventuali sopravvissuti della precedente spedizione Bellerofonte, dispersa venti anni prima. In prossimità dell'astro vi è un animato contatto radio con il Professor Edward Morbius, uno dei membri della spedizione scomparsa, che li dissuade invano dall'atterraggio. Giunti sulla superficie, i comandanti della spedizione, Adams (Leslie Nielsen), "Doc" Ostrow e Farmer sono accolti dal robot Robby e condotti presso l'abitazione di Morbius, il quale spiega loro di essere l'unico superstite del Bellerofonte in quanto nel giro di anno dal loro atterraggio, gli altri membri furono uccisi da una "forza misteriosa", tranne naturalmente lui stesso, sua moglie - morta poi per cause naturali- e sua figlia Altaira (Anne Francis), nativa del pianeta.


Sfondo bagliore.png
Videogioco in evidenza

Metroid (メトロイド; Metoroido?) è il primo capitolo dell'omonima saga di videogiochi, che vede come protagonista la cacciatrice di taglie Samus Aran, impegnata in avventure su pianeti lontani. Fu pubblicato da Nintendo inizialmente per Famicom Disk System in Giappone e solo un anno più tardi uscì anche in versione NES in America, quando ormai il problema dello spazio sulle cartucce era stato risolto. Il gioco fu prodotto da Gunpei Yokoi, uno dei designer di videogame e di hardware più famosi della Nintendo, e diretto da Yoshio Sakamoto. Le musiche furono composte da Hirokazu "Hip" Tanaka. Il gioco è stato in seguito portato per altre console, come il Game Boy Advance, il GameCube e su Wii grazie alla Virtual Console.


Sfondo bagliore.png
Luogo in evidenza
Spacecolony1.jpg

Il cilindro di O'Neill è un progetto di habitat spaziale proposto da Gerard K. O'Neill nel suo libro The High Frontier. O'Neill era uno scienziato, docente di fisica alla Princeton University, che nel 1969 decise di far progettare ai suoi studenti delle grosse strutture abitabili spaziali. Con sorpresa di tutti, diversi progetti utilizzavano materiali ordinari (acciaio e vetro) e potevano fornire grandi aree abitabili. Il risultato di questo sforzo cooperativo venne pubblicato per la prima volta da O'Neill nel 1974 su Physics Today.

Il progetto di riferimento di O'Neill, Island Three ("Isola Tre") consisteva di due cilindri in controrotazione, lunghi 30 km e con un raggio di 3 km. La superficie interna di ogni cilindro era divisa in sei strisce di area uguale che correvano lungo la lunghezza del cilindro, tre erano "finestre", tre erano "terra". Inoltre un anello agricolo esterno, come mostrato nella figura a destra del raggio di 15 km ruotava a velocità diverse per potervi praticare l'agricoltura. Il blocco industriale era localizzato nel centro (dietro il disco satellitare) per poter sfruttare la gravità ridotta nei processi produttivi.


Sfondo bagliore.png
Personaggio in evidenza
20000 Nemo second.jpg

Il Capitano Nemo' (dal latino "nessuno", un'allusione alla risposta data da Ulisse a Polifemo nellOdissea) è il protagonista del romanzo di Jules Verne Ventimila leghe sotto i mari (Vingt mille lieues sous le mers, 1870) e compare anche ne L'isola misteriosa (L'île mystérieuse, 1874).

Nella versione iniziale di Ventimila leghe sotto i mari Nemo era un nobile polacco desideroso di vendicarsi dell'omicidio della sua famiglia durante la repressione russa dell'Insurrezione di Gennaio (l'insurrezione polacca, 1863-1864). L'editore di Verne, Pierre-Jules Hetzel, temette la censura del libro sul mercato russo e di offendere un potente alleato francese, l'Impero Russo e rese oscuri il passato e le motivazioni di Nemo. Dai dati non modificati che Verne ha lasciato, appare visibile, soprattutto nella prima parte del romanzo, che Nemo ha una cultura di tipo europeo, giustificato dal fatto che ha studiato in Europa, come molti nobili indiani dell'epoca.


Sfondo bagliore.png
Narrativa

(in collaborazione con il Portale Letteratura)

Storia

Generi e filoni

Autori

Romanzi, cicli e racconti

Premi letterari

Sfondo bagliore.png
Cinema

(in collaborazione con il Portale:Cinema)

Sfondo bagliore.png
Televisione

(in collaborazione con il Portale:Televisione)


Sfondo bagliore.png
Vetrina
Wikimedaglia oro.png

Questa sezione raccoglie un elenco completo di tutte le voci di fantascienza (o ad essa correlate) premiate con l'inserimento nella vetrina della wikipedia in lingua italiana.
Per le vostre nuove segnalazioni o per votare le voci già proposte, rivolgetevi qui.

Sfondo bagliore.png
Immagine del giorno
Sfondo bagliore.png
Citazione del giorno
Il futuro della fantascienza? Ci viviamo dentro. [...] Se c'è una cosa che ho imparato dalla fantascienza, è che ogni momento presente è al contempo il passato di qualcun altro e il futuro di qualcun altro.

William Gibson


Sfondo bagliore.png
Categorie

Nei riquadri qui sotto, clicca "+" per vedere le voci contenute all'interno di una categoria e "-" per nasconderle. Cliccando sui link, puoi accedere alle relative categorie o voci.




Sfondo bagliore.png
Ultime voci

Le voci inserite più di recente nell'enciclopedia - ultimo aggiornamento 18 maggio 2017 (In testa i titoli più recenti - strumento per aggiornare la lista)

Sfondo bagliore.png
Portali correlati
Sfondo bagliore.png
Altri progetti