Sindrome di Truman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La sindrome di Truman, altrimenti nota come sindrome da Truman Show, è un delirio di tipo persecutorio/megalomane caratterizzato dalla convinzione che la propria vita sia costantemente ripresa da telecamere nascoste e messa in mostra come reality-show da qualche rete televisiva[1].

L'espressione fu coniata per la prima volta nel 2008 dai fratelli Joel e Ian Gold, rispettivamente psichiatra e neurofilosofo, prendendo spunto dalla trama del film "The Truman Show" (1998).
La sindrome, pur non presente ufficialmente nel DSM con questo nome, di fatto non è che un certo tipo di "Disturbo delirante di tipo persecutorio".

Notemodifica | modifica wikitesto

Psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia