Sulci di Ganimede

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Ganimede (astronomia).

Segue una lista dei sulci presenti sulla superficie di Ganimede. La nomenclatura di Ganimede è regolata dall'Unione Astronomica Internazionale; la lista contiene solo formazioni esogeologiche ufficialmente riconosciute da tale istituzione.

I sulci di Ganimede portano i nomi di luoghi legati ai miti delle antiche popolazioni.[1]

Prospettomodifica | modifica wikitesto

Sulcus Eponimo Latitudine Longitudine Diametro
Akitu Sulcus Akītu - Tempio, dove in occasione della festa omonima, i Babilonesi potavano la statua di Marduk. 39° N 194° W 365 km
Anshar Sulcus Anšar - Volta celeste, e sua personificazione come divinità, nella mitologia babilonese. 18,9° N 198,7° W 1.372 km
Apsu Sulci Apsû - Acque dolci primordiali, e loro personificazione come divinità, nella mitologia babilonese. 37,5° S 225,2° W 1.950 km
Aquarius Sulcus Aquario - Costellazione in cui venne trasformato Ganimede nella mitologia greca. 52,4° N 4° W 1.420 km
Arbela Sulcus Erbil - Città sede del culto di Ištar in epoca assira. 34° S 4° W 3.850 km
Babylon Sulci Babilonia - Città accadica al centro di vari miti. 22,5° S 95,5° W 3.100 km
Borsippa Sulcus Borsippa - Città accadica sede del culto di Nabu. 60° S 0° W 3.300 km
Bubastis Sulci Bubasti - Città egizia sede del culto di Bastet. 81° S 225° W 2.730 km
Byblus Sulcus Biblo - Città fenicia sede del culto di Adone. 37,6° N 199,7° W 645 km
Dardanus Sulcus Dardania - Regione dove Ganimede fu rapito da Zeus trasformatosi in aquila. 31,5° S 12,7° W 1.500 km
Dukug Sulcus Dukug - Salone sacro sede celeste delle divinità sumere. 83,7° N 2,5° W 385 km
Elam Sulci Ilam - Città babilonese sede del culto del Sole. 60° N 200° W 1.500 km
Erech Sulcus Uruk - Città accadica il cui mitico fondatore era Marduk. 7,3° S 179,2° W 953 km
Harpagia Sulcus Arpagia - Regione dove Ganimede fu rapito da Zeus trasformatosi in aquila. 11,8° S 313,5° W 1.400 km
Hursag Sulcus Hursag - Montagna casa dei venti nella mitologia sumera. 9,49° S 248,46° W 2.183 km
Kishar Sulcus Kišar - Luoghi terrestri, e loro personificazione come divinità, nella mitologia babilonese. 6,4° S 216,6° W 1.187 km
Lagash Sulcus Lagash - Città babilonese sede del culto di Ninurta. 8,99° S 164,01° W 1.575 km
Larsa Sulci Larsa - Città sumera sede del culto di Šamaš. 2° N 260° W 1.130 km
Mashu Sulcus Mashu - Montagna ai confini del mondo nella mitologia mesopotamica. 34° N 210° W 2.960 km
Mummu Sulci Mummu - Le tumultuose onde, e la loro personificazione come divinità, nate dallo scontro tra le acque primordiali dolci e salate nella mitologia babilonese. 39° S 180° W 2.680 km
Mysia Sulci Misia - Regione dove Ganimede fu rapito da Zeus trasformatosi in aquila. 7° S 7,8° W 5.066 km
Nineveh Sulcus Ninive - Città assira sede del culto di Ištar. 23,2° N 53° W 1.700 km
Nippur Sulcus Nippur - Città sumera sede del culto di Enlil. 35,41° N 183,35° W 1.425 km
Nun Sulci Nun - Oceano primordiale, e sua personificazione come divinità, nella mitologia egizia. 49,5° N 316,4° W 1.500 km
Philae Sulcus File - Sede dei principali templi dedicati a Iside nella mitologia egizia. 68,4° N 168,2° W 900 km
Philus Sulcus Fliunte - Città greca sede del culto di Ganimede e Ebe come portatori di pioggia. 44,5° N 209,9° W 465 km
Phrygia Sulcus Frigia - Regno dell'Asia Minore dove nacque Ganimede. 12° N 20,6° W 3.700 km
Shuruppak Sulcus Šuruppak - Città al centro del diluvio universale nella mitologia sumera. 19,62° S 231,75° W 2.730 km
Sicyon Sulcus Sicione - Città greca sede del culto di Ganimede e Ebe come portatori di pioggia. 33,7° N 15,3° W 2.125 km
Sippar Sulcus Sippar - Città sumera presente nella Lista Reale Sumerica. 19,9° S 170,2° W 3.260 km
Tiamat Sulcus Tiāmat - Acque salate primordiali, e loro personificazione come divinità, nella mitologia babilonese. 4,14° N 209,1° W 1.330 km
Umma Sulcus Umma - Città sumera sede del culto di Shara. 4,1° N 249,5° W 1.270 km
Ur Sulcus Ur - Città sumera sede del culto della Luna. 49,5° N 177,5° W 1.145 km
Uruk Sulcus Uruk - Città babilonese su cui regnava Gilgameš. 3,4° N 160° W 2.200 km
Xibalba Sulcus Xibalba - Oltretomba della mitologia maya. 43° N 71,1° W 2.200 km

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ (EN) Le regole di nomenclatura dal sito dell'UAI., planetarynames.wr.usgs.gov. URL consultato il 25 marzo 2017.

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare